Fantasy sogno o realtà ?

Nella storia della scrittura umana uno dei generi più belli che si annovera tra gli scrittori più famosi è il Fantasy. Oggi analizzerò in particolare il mio scrittore preferito J.J.R. Tolkien colpevole di essere stato nella sua vita una delle persone più incredibili sia come scrittore sia come essere umano.

Il mondo che lui ha creato toglie, secondo me, una piccola ma giusta parte all’apparente splendore di quello in cui viviamo. La sua capacità di introspezione nei personaggi riesce a far emergere il volto di un diverso tipo di umanità, seppur ristretta a quel tipo di mondo, che non tutti nella nostra quotidianità riescono a vedere.

La terra di mezzo è un posto splendido dove creature appartenenti a luoghi differenti riescono a far fronte, nonostante le molte e varie diversità, a un nemico comune e questo avviene per più volte nella sua storia completa.

cartina geopolitica della Terra di Mezzo

Anche se la trasposizione nei film potrebbe essere per alcuni deludente credo che Peter Jackson abbia fatto quello che poteva fare per rappresentare un mondo abbastanza complesso senza troppi, compromessi e sicuramente la trilogia del signore degli anelli è quella che gli è riuscita meglio nonostante io apprezzi anche lo hobbit (anche se alcune cose diciamo la verità si potevano evitare).

Nel complesso tutta la storia della terra di Arda è molto intricata anche a causa dell’enorme quantità di racconti compiuti e incompiuti difficili da ricostruire totalmente. Forse non è detto che un giorno possa uscire un mega riassunto della storia della terra di Arda in un volume non dico tascabile ma che almeno spero si possa tenere in mano.

Per il resto l’universo di Tolkien sebbene complicato è forse bellissimo, concepito come un incredibile disegno che solo immergendosi nella sua realtà possiamo capire e chissà forse giorno potremmo ritrovarci nelle terre immortali quasi così simili da non riconoscerci per lo stupore di dove siamo finiti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

Fumetto Magazine

Graphic novel, Fumetto seriale, Bande dessinèe, Historieta.

Mind in Evolution

Mente Corpo Coaching Fitoterapia

Wandering Italia 2018

Traversata a piedi delle Alpi e Appennini

Il blog di Lucrezia Ercoli

Ci sono più cose in cielo e in terra di quante ne sogni la filosofia

SONO COSE SERIE

Serie tv, fumetti e oltre: tutto ciò che è seriale

Filosofia e nuovi sentieri

«Mi rappresento il vasto recinto delle scienze come una grande estensione di terreno disseminato di luoghi oscuri e illuminati. Lo scopo delle nostre fatiche deve essere quello di estendere i confini dei luoghi illuminati, oppure di moltiplicare sul terreno i centri di luce. L’un compito è proprio del genio che crea, l’altro della perspicacia che perfeziona» Denis Diderot

bibliofilosofiamilano

Blog della Biblioteca di Filosofia, Università degli studi di Milano

Per un pugno di film

I film vanno visti tutti, non tutti meritano di essere visti...

Topper Harley

Uno, nessuno e ventitré

Chest of Tales

The core of all life is a limitless chest of tales

BLACK BEEMOT

RACCONTI DALLO SPAZIO PROFONDO

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: